You Are Here: Home » Libri e dintorni » Prima prova della Maturità 2016: Eco e donne al voto tra le tracce del tema

Prima prova della Maturità 2016: Eco e donne al voto tra le tracce del tema

8:30 spaccate, suona la campanella che invita i ragazzi ad entrare nell’edificio scolastico per sostenere la prima prova dell’Esame di Stato, la cosiddetta Maturità. Chi non ricorda la sensazione di panico e vuoto di memoria che ha caratterizzato quei giorni? Se le sensazioni – belle e brutte – sono universali e trascendono le generazioni, a cambiare ogni anno sono le tracce scelte dal Ministero dell’Istruzione (Miur) tra le quali gli studenti dovranno districarsi per superare la fatidica prima prova: l’elaborato scritto.

Le tracce della Maturità 2016

I 500mila maturandi di quest’anno avranno le classiche 6 ore a disposizione per compilare un tema. Le tracce presentate dal Ministero non hanno deluso le aspettative e sono state abbastanza prevedibili: per ciò che concerne l’analisi del testo, agli alunni è stato sottoposto un estratto da Sulla letteratura del recentemente scomparso Umberto Eco, mentre il tema storico chiedeva ai ragazzi di riflettere sui 70 anni del primo voto concesso alle donne. L’attualità ha invece impegnato con un tema che partiva da una citazione di Piero Zanini sul concetto di confine (nella traccia si parla di “confini, muri reticolati, costruzione e superamento dei confini, le guerre per i confini”): ovvio il riferimento indiretto all’immigrazione, argomento che tra l’altro era già stato toccato dalle tracce uscite negli anni precedenti.

Per quanto riguarda il saggio scientifico, le avventure di Samantha Cristoforetti al di sopra del pianeta Terra hanno ispirato il Ministero, che difatti ha proposto ai maturandi una riflessione sul rapporto tra uomo e spazio. Sul versante economico troviamo invece una domanda da un milione di euro: il Pil è la misura di tutto? I ragazzi, appena diciottenni, si sono espressi al riguardo. Ai posteri l’ardua sentenza… infine, il saggio artistico-letterario prevedeva un’elaborazione della tematica del rapporto genitori-figli, a metà tra psicologia, arte e vissuto personale.

E domani la seconda prova…

Il ghiaccio è stato rotto, ma quella di oggi è stata solo la prima delle tre prove scritte previste prima dell’inizio degli orali. Già domani si replica con la prova di indirizzo: la versione di greco al liceo classico, una lingua a scelta al liceo linguistico e matematica allo scientifico. In bocca al lupo a tutti!

Se volete rileggere nel dettaglio la tracce del Ministero, potete trovare tutta la documentazione su Repubblica.it. Basta cliccare qui!

About The Author

Number of Entries : 53

Lascia un commento

© 2011 Powered By Wordpress, Goodnews Theme By Momizat Team

Scroll to top