You Are Here: Home » Letteratu-torial » I Promessi Sposi in musica: la parola agli Oblivion

I Promessi Sposi in musica: la parola agli Oblivion

Che bella storia d’amore quella di Renzo e Lucia! Un amore nato nel tempo, consolidatosi nella frequentazione reciproca… una relazione che si è coronata nel matrimonio dopo un fidanzamento liscio come l’olio… Ah, dite che non è andata così? Dite che quanto avrebbero dovuto sposarsi si conoscevano da poco, che non si erano dati neanche un bacino per sbaglio e che hanno dovuto girarsi tutta la Lombardia prima di riuscire a convolare a nozze??? Vabbè, sono particolari irrilevanti… e poi, si sa, l’amore non è bello se non è litigarello!

Gli Oblivion

Ad ogni modo, dopo aver parlato diffusamente della vita di Manzoni, dalla prossima settimana ci occuperemo in maniera regolare ed approfondita della storia d’amore più lunga di sempre, affrontando capitolo per capitolo le peripezie sentimentali di Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, protagonisti incontrastati della letteratura italiana (si litigano il posto con Beatrice, che per ripicca ha deciso di non guidare più Dante su e giù per il Paradiso…). Riuscireste voi a sintetizzare un romanzo composto da ben 38 capitoli in soli 10 minuti di canzone? Per dei geni come gli Oblivion, tutto è possibile! Ma chi sono costoro?

Si tratta di un gruppo di provenienza bolognese formatosi 14 anni or sono, con l’intento di portare alla ribalta la parodia musicale, il cabaret e la pratica del mash-up (ossia la realizzazione di una composizione che sovrappone la parte vocale di una traccia a quella strumentale di un’altra). Dopo aver provato l’avventura musicale a X Factor 2009, il successo è arrivato proprio con questa bizzarra reinterpretazione dei Promessi Sposi.

E oltre ai Promessi sposi? Gli Oblivion ormai hanno un repertorio amplio e consolidato, che spazia da classici quali Pinocchi, l’Inferno di Dante e Shakespeare a contaminazioni tra artisti piuttosto diversi tra loro (come ad esempio i Queen e Gianni Morandi, o Lady Gaga e il compositore barocco Bach). Per saperne – e sentirne – di più, vi rimando al loro canale di Youtube; per vedere invece la loro sintesi dei Promessi sposi, basta cliccare qui sotto! Buone risate!

https://www.youtube.com/watch?v=c9CxZnsb

About The Author

Number of Entries : 53

Lascia un commento

© 2011 Powered By Wordpress, Goodnews Theme By Momizat Team

Scroll to top